11 ott
Redazione
1 Commento

Tagliatelle al vero ragù bolognese

Cari buongustai, 

con questa ricetta sazieremo ogni vostra curiosità sul primo piatto più famoso al mondo: le tagliatelle al ragù bolognese. Il segreto è tutto nella preparazione del sugo che deve raggiungere il giusto punto di cottura senza lasciare che la carne diventi troppo stopposa. 

Sciogliete in un tegame di terracotta 150 g di guanciale di maiale tagliato grossolanamente, unite 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva e il trito di 50 g di cipolla, 50 g di carota gialla e 50 g di sedano e lasciate appassire su fuoco dolce. Versate nella pentola  300 g di polpa di manzo macinata e fatela rosolare fino a che non sfrigola, sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco e mescolate fino a quando non sarà evaporato.

Aggiungete 300 g di passata di pomodoro o pelati, coprite e lasciate bollire per circa 2 ore. Questo è il passaggio più delicato: sorvegliate attentamente il tegame e tenete la fiamma a intensità costante.Di tanto in tanto, mescolate dolcemente con un cucchiaio di legno. Quando il sugo inizia a rapprendersi, aggiungete un mestolo di brodo e verso la fine della cottura smorzate l’acidità del pomodoro con 1/2 bicchiere di latte intero. Correggete di sale e pepe. 

Mettete sul fuoco una pentola d’acqua e portatela a bollore, versate 350 g di Tagliatelle fresche Casa Buratti per 4 persone e lasciate cuocere. Scolate la pasta un minuto prima del tempo di cottura indicato sulla confezione e trasferite la pasta nel tegame con il sugo ancora caldo. Lasciate mantecare e servite!

Consiglio rapido: Se non hai tempo per preparare il ragù alla bolognese, puoi usare 2 vasetti di Sugo al Ragù Casa Buratti!

1 Commento
Stefano
Da provare!
Lascia un commento
INVIA
rispondi annulla
Lascia un commento
INVIA