02 ott
Redazione
2 Commenti

La pasta? In quantità giuste aiuta a dimagrire!

Lunga, corta, ripiena, fresca e secca, la pasta è l’ingrediente base nella nostra dieta mediterranea. Dopo il pane, è la più preziosa fonte di carboidrati, zuccheri indispensabili per un organismo sano e in forma. Nonostante non si adatti perfettamente allo stile di vita sedentario che conduciamo, con le giuste dosi, può addirittura aiutarci a dimagrire. 

La pasta è un alimento altamente calorico, basti pensare che una porzione di 80 g con un cucchiaio d’olio e un po’ di formaggio apporta circa 420 kcal, pari al 25% del fabbisogno complessivo in un regime alimentare medio. È chiaro che, come spesso accade, molto dipende dalle quantità. Un sedentario potrebbe consumare un piatto di pasta senza ingrassare purché eviti di esagerare, rispettando le reali necessità energetiche. 

Dimagrire mangiando pasta, dunque, è possibile. Ecco i nostri 8 consigli: 

  1. Non superare i 70 g di pasta a porzione
  2. Consumare il primo solo una volta al giorno, preferibilmente a pranzo
  3. Usare condimenti poveri di grassi e ricchi di fibre
  4. Mangiare pasta 3 volte alla settimana
  5. Rispettare i tempi di cottura per mantenere la pasta al dente e renderne più veloce l’assimilazione
  6. Consumare pasta nei giorni di maggior movimento fisico
  7. Mangiare il primo dopo il contorno 
  8. Evitare di abbinare il consumo di pasta, pane e patate.

Provate a seguirli e fateci sapere come vi trovate. 

Dimagrire con la Pas

2 Commenti
Stefano
Ho scoperto anche sulla mia pelle che eliminando il pane, si perde molto peso. In genere se si eliminano alimenti a base di lievito, ci si disintossica e si dimagrisce.
Lascia un commento
INVIA
rispondi annulla
roberta montagnani
ho assaggiato la vostra pasta fresca, è squisita!Però è molto difficile trovare a Rosignano Solvay dove vivo, i ravioli ripieni di ricotta di bufala, e non ho mai trovato le pizze.
Lascia un commento
INVIA
rispondi annulla
Lascia un commento
INVIA